Trasmissione

Più trazione. Anche nelle situazioni intricate.

La forza non è nulla, se non la si trasmette al terreno. Per questo motivo sull’Arocs non soltanto tutti i componenti del sistema di trazione sono configurati per una trasmissione di forza ottimale, ma anche la struttura portante e l’autotelaio.


Trasmissione.

Secondo le leggi fisiche, il lavoro è il risultato della forza moltiplicata per lo spostamento. Questo semplice principio viene messo in pratica dall’Arocs in modo efficace. In altre parole: il veicolo trasforma una notevole potenza in una coppia elevata, trasmettendola quasi senza perdite alla strada. E questo per consentirvi di svolgere con particolare efficienza il vostro lavoro in cantiere, sia sul terreno compatto che dissestato. A questo contribuiscono anche i bloccaggi dei differenziali inseribili progressivamente e il sistema antibloccaggio disinseribile di serie, che ad esempio garantisce una maggiore sicurezza durante la marcia in discesa sullo sterrato, poiché davanti alla ruota bloccata si forma un cuneo che riduce lo spazio di frenata.

A proposito: ad una trasmissione ottimale della potenza in frenata provvede il sistema frenante elettronico con la funzione di freno permanente integrata. A seconda del tipo di impiego, l’Arocs è dotato di freni a disco o a tamburo, oppure di una combinazione di entrambi. E il sistema antiarretramento di serie aumenta ulteriormente la sicurezza nelle partenze in salita.

Trazione integrale a scelta. 

Per garantire un’eccellente motricità sono disponibili tre versioni di trazione integrale. Per l’utilizzo prevalente su terreni difficili con esigenze elevate, ad esempio con partenze in salita su terreni non compatti, l’Arocs è dotato di una trazione integrale permanente con rapporto fuoristrada. In caso di particolari necessità in termini di carico utile e bassi consumi, come seconda variante è disponibile anche la trazione integrale inseribile. E per i veicoli con maggiore vocazione stradale ed esigenze di motricità occasionalmente elevate è disponibile il nuovo Hydraulic Auxiliary Drive*. La sua particolarità: al posto di un ripartitore di coppia, alla trazione dell’asse anteriore provvedono motori inseribili sui mozzi delle ruote. Questo accorgimento permette di risparmiare peso e carburante. Per le diverse varianti di trazione è disponibile un’ampia scelta di assali a gruppi epicicloidali esterni. E in caso di prevalente utilizzo stradale, i ponti con coppia conica ipoide a sospensioni pneumatiche garantiscono bassi consumi, elevata silenziosità e un contatto ottimale con la strada.

Struttura ottimizzata per una trasmissione di forza ottimale.

La struttura delle sospensioni e del telaio dell’Arocs fa in modo che la forza messa a disposizione venga indirizzata sempre nella direzione giusta. Le irregolarità nel terreno vengono compensate ampiamente, mentre lo sterzo preciso e diretto consente semplici manovre. Per le diverse esigenze di trazione abbiamo sviluppato due tipi di telaio: uno con una carreggiata stretta, che grazie alla sua configurazione predisposta alla torsione, abbinato alle sospensioni meccaniche, offre la migliore motricità possibile in cantiere. L’altro invece presenta una carreggiata più ampia, che con le sospensioni pneumatiche assicura una trasmissione di forza ottimale e un eccellente comportamento di marcia nei veicoli stradali.

Telaio con elevate capacità torsionali.

Per l’impiego in cantiere, l’Arocs è dotato di un telaio stretto, con particolari capacità torsionali. Questo contribuisce a trasmettere una forza elevata al terreno anche su fondo non compatto, senza praticamente alcuna perdita.

* Disponibile indicativamente da 02/2015.



Sterzo Servotwin.

Lo sterzo idraulico Servotwin con servoassistenza elettronica alla sterzata è compreso nella dotazione di serie dei veicoli 8 x 4 con un carico sull’asse anteriore superiore a 7,5 t. Questo sistema permette una sterzata fluida e precisa anche in condizioni di impiego particolarmente gravose, la migliore manovrabilità possibile e un’elevata stabilità di marcia nei solchi.


Bloccaggi longitudinali e trasversali.

Per una trazione ottimale, a seconda del tipo di veicolo sono disponibili diversi bloccaggi dei differenziali di serie. Il comando è affidato ad un interruttore, sempre nella stessa sequenza: bloccaggio longitudinale, bloccaggio degli assali motori posteriori e infine – se installato – bloccaggio degli assali motori anteriori.


ABS disinseribile.

L’Arocs nelle versioni a trazione integrale è equipaggiato di serie con un sistema antibloccaggio inseribile. Questo sistema aumenta la sicurezza nell’uso fuoristrada estremo, poiché a seguito del bloccaggio delle ruote si forma un cuneo di terreno morbido che contribuisce ad accorciare lo spazio di frenata.

Le immagini e le descrizioni qui riportate sono aggiornate a giugno 2013. Le illustrazioni raffigurate sono solo esemplificative e non restituiscono necessariamente l'aspetto e gli allestimenti effettivi dei veicoli originali. Per maggiori informazioni vi preghiamo di contattare il vostro Concessionario Mercedes-Benz di fiducia.