4-Xtremes: una coppia svizzera parte per un tour dei superlativi

Serie: 4-Xtremes

Mega-tour con l’Axor.

Con un Axor trasformato in veicolo da spedizione, una coppia svizzera parte per un’avventura straordinaria. Il percorso: una prova durissima per i nervi e i materiali. Le mete: sbalorditive. Nei prossimi mesi, su RoadStars, i due racconteranno spesso del loro viaggio.

Andrea e Mike con il loro Axor trasformato in veicolo da spedizione.

Ci sono voluti cinque anni ad Andrea (30) e Mike Kammermann (32) per mettere a punto il loro progetto. 4-Xtremes punta a diventare il tour dei superlativi. La coppia vuole visitare i quattro luoghi più estremi della Terra raggiungibili con un veicolo. E questo veicolo è un Axor, allestito con sovrastrutture adatte alla spedizione.

Undici mesi, 45 000 chilometri.

Per il loro tour di circa 45 000 chilometri Andrea e Mike prevedono una durata di undici mesi. Lungo il percorso, che partirà da Zurigo, visiteranno quattro luoghi che insieme caratterizzano il progetto: sono il punto più caldo, il più alto, il più freddo e il più basso raggiungibili sulla Terra con un veicolo. La prima destinazione è nel deserto iraniano, dove è stata misurata una temperatura superiore ai 70 °C. Poi l'Axor a trazione integrale proseguirà verso il nordest dell'India, sempre più su: a quanto pare, qui si trova il passo stradale più alto del mondo, a oltre 5 700 metri. Nei mesi seguenti i due svizzeri punteranno verso l'estremità orientale della Russia, per raggiungere il paese più freddo del pianeta. Lì la temperatura estrema è di –70 gradi. L'ultimo punto che la coppia, con la cagnetta Amy, vuole raggiungere a bordo dell'Axor è sul Mar Morto in Israele, oltre 400 metri sotto il livello del mare.

Tra i partner della spedizione 4-Xtremes si trova la Croce Rossa Svizzera (CRS), che Andrea e Mike con il loro progetto sostengono nella sua iniziativa di beneficenza.

La prima parte della serie, con i dettagli sul mega-tour e l'iniziativa di beneficenza, sarà pubblicata l'11 giugno. Nei prossimi mesi, su RoadStars, i due racconteranno spesso le loro esperienze. Restate con noi!


Foto: Alexander Tempel, 4-Xtremes

34 commenti