Un modello da sogno: la betoniera 1924 di Uwe Harms

Oldtimer

Il piacere di guidare.

Il modello 1924 a cabina semiavanzata di proprietà di Uwe Harms, con tutta la buona volontà, è troppo bello per essere utilizzato come betoniera. Ma comunque è sufficiente anche solo ammirarlo!

Una vera rarità: in tutta Europa è rimasta una sola betoniera 1924 che si può guidare... quella di Uwe Harms.

Chi è stato colpito dal virus del collezionista di veicoli d'epoca non pensa in termini di “utilità”. E tuttavia ci sono venerandi autocarri con cui i proprietari di tanto in tanto riescono a trasportare qualche metro cubo di ghiaia oppure, sotto il telone, si godono comodamente la vita per un paio di giorni. Nel caso del modello 1924 a cabina semiavanzata di Uwe Harms di Jübek, le cose stanno diversamente. Questa betoniera, pur sembrando nuova di zecca, in realtà si può soltanto guidare. E il 46enne Harms lo fa con grande piacere. «Dovevo assolutamente avere una betoniera. Con questo genere di veicoli ho un forte legame emozionale», dichiara. I nonni di Harms avevano un'impresa di trasporti che consegnava materie prime ad un cementificio e trasportava elementi prefabbricati in calcestruzzo. Da piccolo, trascorreva ogni minuto libero con suo nonno dentro e fuori l’autocarro, e nel cementificio c'era una grande flotta di betoniere a tre assi.

Ancora nessun commento